Bio

Alessandra Rizzo, in arte LaRizzo, livornese di nascita ma Catanese di adozione, inizia gli studi musicali giovanissima, ma si dedica totalmente allo studio del canto dopo aver lasciato gli studi classici da violoncellista. Si diploma all’Accademia Superiore di Canto Moderno e Jazz di Verona, si laurea in Canto jazz e frequenta il  Corso di Alta Formazione in Vocologia Artistica.

 

Amante della contaminazione e curiosa verso tutti i linguaggi musicali, ha lavorato con numerose formazioni cantando pop, rock, blues, jazz, reggae, cubano, e ciò le ha permesso di sviluppare versatilità vocale, mantenendo però una chiara impronta blues/soul. 

Negli anni, grazie al sodalizio musicale con il chitarrista Edoardo Musumeci, trova la sua dimensione principalmente nelle sonorità acustiche. Il grande feeling che si crea li porta a spaziare all’interno dei vari generi, prediligendo l’improvvisazione e l’interplay, dando vita ogni volta ad un live unico. 

Dopo l’uscita del primo singolo “Con le mie scarpe” ed il secondo posto al Lennon Festival con il brano “Troppe Luci, niente Stelle”, presenta ufficialmente i primi lavori cantautoriali al Mei di Faeza, ricevendo un ottimo riscontro che la incoraggia a lavorare alla realizzazione del primo disco. Fondamentale l’incontro con Riccardo Samperi (TRP Music) che, in totale simbiosi con Edoardo, permette la realizzazione di “Fogli che Raccontano”.